A causa della limitatissima disponibilità di budelli d'agnello in grado di resistere alle forti trazioni a cui sono sottoposte le corde più sottili, in particolare i cantini, Cordedrago ha dovuto scendere al compromesso di utilizzare anche il budello bovino.

Le Ritorte di Salle sono infatti corde di notevole qualità acustica, ma soprattutto di eccezionale resistenza, essendo in grado di resistere sullo strumento anche per mesi senza rompersi; sono realizzate in budello naturale di bovino tagliato in strisce e ritorto, quindi con criteri e materiali sostanzialmente moderni e non "filologici".

In realtà si tratta di una produzione ispirata all'ultima evoluzione della corderia storica avvenuta nel '900, quando all'agnello e al montone si va sostituendo il budello bovino e alle tradizionali tempre con ceneri clavellate si sostituisce la soda Solvay, così come per lo sbiancamento si usa il perossido invece della solforazione.

E' forse grazie a tale cambiamento di materie prime che l'arte del cordaio tradizionale, pur adattandosi a nuove esigenze come la produzione del catgut, ossia del filo da sutura chirurgica in budello, è sopravvissuta al dilagare dell'uso del nylon e di altre fibre sintetiche, e questo è avvenuto in particolare a Salle, che insieme a Bolognano e Musellaro in Abruzzo, in provincia di Pescara, costituisce la patria della corderia storica, poiché da essa si sono trasferite prima a Roma e Napoli, poi in Francia e nel mondo, le famiglie dei più rinomati cordai.

Vogliamo in particolare dedicare questa produzione a uno degli ultimi eredi dell'antica tradizione cordaia di Salle, il signor Fernando Nativo, che ci ha fornito preziosi suggerimenti tecnici e ci ha spronato nell'intraprendere questa difficile arte.

Le ritorte di Salle sono corde di budello di ottima qualità, sia sotto l'aspetto acustico, sia per la straordinaria resistenza alla trazione, che ne fanno una valida alternativa all'agnello soprattutto per i cantini e per gli strumenti con forte sollecitazione come le arpe.

Sono disponibili solo per calibri sottili e medi, e hanno il vantaggio di un ottimo rapporto qualità prezzo.

Sono adatte in particolare per arpa, violino barocco, viola, viola da gamba, oud, liuto, arciliuto, chitarrone o tiorba e chitarra barocca, chitarra romantica e strumenti medioevali ed etnici.

 

Il sito utilizza cookie per l'analisi degli accessi al sito (Google Analytics). Acconsenti all'uso dei cookies?
Vedi la Cookie Policy No